nouveau
dictionnaire
Storia della Corsica
recherche

carta Corsica


I menhir corsi
I menhir, parola bretone, portano in Corsica il nome di stazzone ; gli allineamenti sono filarate ; la Corsica conta circa 80 statue-menhir, i paladini, di cui una grande parte si trova a Filitosa (al sud dell'isola)

località di Filitosa : clicca sui paladini per ingrandimento

carta della Corsica : posizioni di tutte le stazzone (clica sul nome per vedere la fotografia)

     
Di Greci agli Aragonesi
  verso -565 i Focesi fondono Alalia (costa orientale) sull'isola che chiamano Κύρνος (Kyrnos)
(hanno anche fondato Marsiglia verso -600)
verso -452 i Siracusani (di Sicilia) si installano sull'isola
verso -270 quindi è al giro dei cartaginesi (dell'attuale Tunisia)
verso -259 i Romani non possono tollerare Cartaginesi così vicini a loro: conquistano l'isola. Alalia diventa Aleria, capitale dell'isola che chiamano Corsica (è il nome che gli autoctoni gli davano)
verso 420 i Vandali mettono Aleria in rovine
fine VIIIe il papato considera la Corsica come parte del territorio pontificale, che si estende da Venezia a Benevento... in teoria! Il papa tenterà di svolgere un ruolo d'arbitro accordando la sovranità dell'isola ai suoi alleati del momento.
VIIIe-Xe le incursioni di grani Saraceni (chiamati così Mori) devastano la Corsica. Come i Cartaginesi al tempo di Roma, Genovesi e Pisani non possono sopportare che il loro commercio sia disturbato da barche che hanno basi in Corsica. Genova e Pisa condividono la loro sovranità sulla Corsica (al vantaggio di Pisa inizialmente)
fine XIIIe Pisa si cancella dinanzi a Genova
inizio XVe il papa accorda la sovranità dell'isola al re di Aragona che è già sovrano della Sardegna. Diventa allora il re transitorio di Corsica, assecondata dal viceré, il Corso Vincitello di Istria ; la bandiera alla testa di Moro fa allora la sua comparsa sull'isola.
Il viceré finisce decapitato e Genova riprende la sovranità sull'isola.
 
 
La Corsica di Paoli e Bonaparte
  6 aprile 1725 nascita di Pasquale Paoli a Morosaglia (vicino a Corte) ; a 14 anni, segue suo padre in esilio a Napoli e rimanerà in Italia oltre 14 anni.
  Pasquale Paoli
   
8 maggio 1768 tratatto di Versaglia : Genova offre la sovranità alla Francia, in cambio di una compensazione (tuttavia, secondo questo trattato, Genova può trovare la sua sovranità quando lo desidera, a condizione di rimborsare la Francia).
19 giugno 1769 battaglia di Ponte-Nuovo : i Francesi battono Pasquale Paoli (liberato da una maggioranza di Corsica). Paoli parte in esilio in Inghilterra.
15 agosto 1769 nascita di Napoleone Buonaparte, a Ajaccio. La famiglia Buonaparte è di origine genovese (e non toscana come lo pretendeva il padre di Napoleone)
14 luglio 1789 presa della Bastiglia, la Francia entra nella Rivoluzione
30 nov. 1789 la Corsica fa ufficialmente parte della Francia
(Genova non ha ormai più alcun diritto)
  Napoleone Bonaparte
   
17 luglio 1793 Paoli è messo fuorilegge, considerato come un traditore alla repubblica
15 giugno 1794 la Corsica rompe ogni legame politico e sociale con la Francia. Paoli offre la Corsica agli inglesi, ritenendo che benefici di una protezione e di un'indipendenza relativa. L'Inghilterra ha allora alla sua testa il primo ministro, William Pitt, tenacemente antirivoluzionaro, ed il re, George III, a metà pazzo.
Il re d'Inghilterra diventa allora re di Corsica e nomina Gilbert Elliot, viceré, che debarrasserà di... Paoli rinviandolo in Inghilterra, dove vivrà fino alla sua morte, in 1807.
maggio 1796 il generale Bonaparte (viene di francesizzare il nome) guadagna le sue prime vittorie in Italia contro i piemontese-sardi e gli austriaci, è applaudito come il liberatore dell'Italia.
La Savoia e la contea di Nizza diventano francesi.
ottobre 1796 Napoleone non può tollerare inglesi in Corsica ! Non volendo rischiare una guerra, gli Inglesi preferiscono ritirarsi dalla Corsica che ridiventa francese.
9 nov. 1799 il generale Bonaparte si afferra del potere 18 brumaio dell'anno VIII : è un Corso che diventa il primo imperatore dei Francesi
30 aprile 1803 il Corsico Bonaparte vende la Luisiana agli Stati Uniti, senza chiedere il consenso dei suoi abitanti.
25 maggio 1805 Genova fa parte, come la Corsica, dell'impero francese.
   
  verso 1860, mentre l'Italia cerca di unificarsi, alcuni Italiani pensano che la Corsica potrebbe ridiventare italiana. Ma i Corsi non si interesseranno all'Italia e resterano girati verso la Francia il cui trono è allora occupato da un figlio di Corso.
musei di Napoleone : la casa Bonaparte, a Aiaccio

-> histoire de la Corse : versione francese

-> carte della Corsica

-> lingua corsa

-> lingua francese